“ La felicità è un bene relazionale, la si può solo conquistare vivendo con gli altri”. Il cres rappresenta una grande occasione per favorire relazioni tra bambini, tra bambini ed educatori, tra bambini, educatori e famiglie, fra famiglie, educatori ed istituzioni;, insomma tra individuo e società. La RELAZIONE è il fulcro di tutto il campo estivo: “essere equivale ad essere con”, non esiste un Io senza un Noi: perché i bambini vivano una situazione di benessere è necessario curare innanzitutto la relazione che creiamo con loro e che essi creano con i coetanei, lasciando spazio ai tempi della conoscenza, delle chiacchiere, del raccontarsi, dello scoprirsi,…

Partendo da tali presupposti, scaturisce necessariamente che la metodologia utilizzata nel Cres è quella dell’ANIMAZIONE: metodologia centrata sulla persona nella sua interezza e sul gruppo quale luogo che promuove e valorizza le risorse dei singoli e che Ai Confini ha adottato come propria modalità di intervento in tutte le attività e i servizi in cui opera. E’ quindi attraverso l’animazione, che prevede la “partecipazione attiva” di ogni bambino e del suo essere nel gruppo, che ci si propone il perseguimento di alcuni obiettivi pedagogici fondamentali per una sana crescita:

  • Stimolare il protagonismo e la partecipazione attiva di ogni bambino
  • Favorire la collaborazione e la comunicazione, per cogliere il valore del gruppo
  • Scoprire il valore del gioco con gli altri
  • Scoprire come, anche in contesti diversi da quelli abituali, sia possibile esprimersi e lasciare tracce di se’.
  • Stimolare all’autonomia, alla responsabilità e al senso critico.
  • Mescolare allegria, operatività e fantasia per rendere più piacevole il nostro piccolo mondo, per noi e per gli altri

Strumento principe dell’Animazione è il GIOCO.  Attraverso il gioco e il divertimento l’animazione deve “FAR ESPRIMERE”, far comunicare; il bambino protagonista è sostenuto nell’esprimere, con strumenti diversi e secondo diverse tecniche e modalità, la propria idea, la propria “cultura” rispetto a quella determinata cosa che si sta costruendo o situazione che si sta vivendo.