banner_fantasia

COS’E’ FANTÀSIA ?

La Cooperativa Sociale AI CONFINI, con sede legale in Sermide ha attivato ormai da alcuni anni, in collaborazione con il comune di Sermide , un servizio educativo extrascolastico in risposta sia alle necessità dei genitori che lavorano sia alle esigenze dei comuni che si trovano a dover intervenire in situazioni di tutela dei minori con famiglie in disagio socio-culturale.

Tale servizio, chiamato “Fantàsia”  pone al centro delle proprie attività, in qualità di principale soggetto protagonista, ogni bambino con le sue esigenze in ambito ludico-creativo, scolastico, di socializzazione; mette a disposizione operatori qualificati che si prendono cura del minore dall’uscita della scuola fino alle ore 18.00, accompagnandolo anche nel momento della mensa.

Negli ultimi tempi si è amplificata la richiesta, da parte dei Servizi Sociali del territorio, delle famiglie e della scuola, di poter contare su luoghi dove i bambini possano essere accolti in ambienti educativi sereni e stimolanti, insieme a loro coetanei. In particolare, le famiglie che lavorano non trovano, nella maggior parte dei comuni del nostro territorio, luoghi sicuri a cui affidare i propri figli, nel periodo di frequenza della scuola primaria. Fantàsia risponde alle esigenze dei minori ma, al tempo stesso, alle necessità delle famiglie e svolge un importante ruolo di integrazione delle famiglie straniere che, nel nostro territorio, trovano lavoro soprattutto negli ambiti dell’agricoltura e dell’edilizia.

MODELLO OPERATIVO

Il modello di lavoro che si propone nei confronti dei bambini prevede di considerare ogni bambino protagonista con la sua storia: di essa fanno parte tutti gli attori che la costruiscono e il sistema-paese in cui si colloca

Le nostre parole chiave sono:

ANIMAZIONE: aiuta a stare con gli altri, a liberare le proprie potenzialità; coinvolge, sviluppa la creatività e stimola la capacità critica. Aiuta a prendersi le proprie responsabilità ed essere, quindi, autore delle proprie scelte e decisioni e partecipe alla soluzione dei problemi.

LA RELAZIONE E IL GRUPPO: il gruppo da risposta a ciascuna persona rispetto all’esigenza di poter stare e condividere con l’altro. Gruppo significa spazio in cui io esisto, mi confronto, mi sperimento, divento consapevole, mi definisco… spazio in cui cresco… e a Fantàsia in un clima di salute!

IL LABORATORIO spazio in cui è possibile apprendere, costruire, provare, sbagliare… spazio in cui si può imparare a fare, a fare secondo le proprie capacità, senza paura di sbagliare, perché comunque tutti possono riuscire e in modo unico ed originale…

IL GIOCO: strumento con cui si può crescere, sperimentare e costruire la “propria” realtà, sviluppare creatività e socializzazione.

 PROGETTO FANTÀSIA 2013/2014

ESPLORATORI DEL MONDOWP_000624
….tutto è interessante….

Tutto ha un valore, che può manifestarsi nel luogo e nel momento giusto. Il problema è riconoscere questo valore, questa qualità e poi trasformarla in qualcosa che si possa utilizzare. La nostra missione quindi sarà quella di osservare il mondo intorno a noi come se non l’avessimo mai visto prima. Occhio quindi alle: cose rotonde; macchie; cose che pendono; cose sul marciapiede; cose che assomigliano ad altre; cose rosse trovate nel cortile…….Le raccoglieremo, combineremo e raggrupperemo in modi differenti e divertenti.

Di seguito vengono illustrati nello specifico i vari momenti che caratterizzano la giornata tipo

 

Supporto compiti: nella prima parte del pomeriggio, con particolare attenzione ai bambini alloglotti e ai bambini con difficoltà legate all’apprendimento L’importanza che questo aspetto riveste per genitori ed insegnanti ha fatto sì che anche quest’anno si investa  su questo momento prevedendo la presenza di tre operatori nelle ore dei compiti. I bambini vengono divisi per gruppi classe. A tal proposito si ritiene essenziale il rafforzamento di una stretta collaborazione con la scuola attraverso forme di comunicazione  da concordare con la scuola stessa. Si valuterà la possibilità di promuovere il supporto scolastico con il contributo, oltre che degli educatori del servizio anche con volontari adeguatamente formati.

 

Gioco: Ci saranno momenti di gioco libero in cui il bambino potrà esprimersi liberamente e gioco organizzato di gruppo. Sono presenti numerosi giochi da tavolo.

Grazie alla possibilità di usufruire della seconda aula è possibile fare due proposte di gioco differenziate e dividere quindi il gruppo in base agli interessi del momento.

 

Attività:lab fal

  • “Se fossi…un animale, un giocattolo, un oggetto magico…” Il gioco del “Se fosse…” ci condurrà alla creazione di una storia che verrà illustartata in un libro costruito dai bambini stessi .
  • laboratorio di animazione musicale utilizzando vari strumenti a percussione

si ripropongono a grande richiesta dei bambini le seguenti attività

  • tutti in cucina, dove vengono realizzate semplici ricette culinarie
  • oggi costruiamo…, dove si realizzano piccoli oggetti con materiali di riciclo e non
  • tutti al cinema, dove viene proposta la visione di un film al termine del quale si abbina un gioco a quiz con domande che riguardano il film stesso.
  • atelier di pittura, con tempere,  pennelli, spugnette, straccetti, dita, ecc. ecc.

Figure di riferimento

L’equipe di Fantàsia:gioco 1

  • un team di operatori (con competenze sociologiche ed educative) della cooperativa “Ai Confini” che si occupano di gestire i bambini ogni giorno e di proporre loro attività
  • un coordinatore
  • un supervisore (con competenze psicologico-cliniche)