Il progetto di alfabetizzazione della lingua italiana nasce dal bisogno di affrontare, e almeno in parte superare, le difficoltà linguistiche dai numerosi bambini e ragazzi provenienti dagli altri paesi che frequentano la scuola.

Si tratta di fornire loro strumenti di lavoro in grado di attenuare o eliminare le difficoltà oggettive riscontrate, in quanto la conoscenza della lingua è un elemento di primaria importanza per la socializzazione, l’apprendimento e la partecipazione attiva alla vita comune.

Il progetto di recupero e potenziamento linguistico è indotto dalla necessità di favorire l’acquisizione delle competenze in lingua italiana quali strumenti indispensabili per l’apprendimento di tutte le discipline. Per quanto riguarda l’ambito logico-matematico, esso si rende necessario per la presenza di alunni che evidenziano difficoltà nell’acquisizione delle strumentalità di base e nell’uso del linguaggio matematico.

Tramite il lavoro di gruppo, si interverrà sulle potenzialità di ciascuno al fine di realizzarne il successo formativo e consentire il recupero e il consolidamento delle fondamentali abilità di base. Si intende dunque realizzare un percorso didattico individualizzato che consenta di tener conto delle risorse cognitive di ciascuno, in vista di un loro reale e positivo sviluppo.

 

Obiettivi:

– Favorire un passaggio graduale dalla lingua del paese d’origine a quella del paese ospitante.

– Sviluppare la capacità d’ascolto, comprensione e produzione dell’italiano orale per comunicare e agire nelle situazioni ricorrenti della vita quotidiana.

– Sviluppare la capacità di raccontare le proprie esperienze e comunicare con compagni e adulti.

– Sviluppare la comprensione dei termini linguistici.

– Acquisire la capacità strumentale della letto-scrittura.

 

– Sviluppare la lingua orale attraverso il potenziamento delle capacità espressive e comunicative.

– Potenziare la capacità strumentale della letto- scrittura.

– Consolidare le competenze ortografiche.

– Acquisire abilità di letto-scrittura per comunicare per iscritto esperienze vissute o ascoltate.

– Comprendere ed esporre il contenuto di un testo letto o ascoltato.

– Monitoraggio delle situazioni problematiche esistenti nella scuola.

– Valutazione delle situazioni di partenza individuali.

– Attività di recupero.

– Verifica delle attività proposte.

– Valutazione del percorso effettuato da ogni singolo bambino.